Canyon del Rio Sass: un'Avventura indimenticabile per tutti!

Ecco una bella proposta per tutti coloro che avessero voglia di vivere un bellissimo percorso in un ambiente assolutamente particolare: un'idea perfetta per trascorrere una giornata all'aria aperta all'interno della splendida cornice senza tempo della Val di Non, in Trentino.

Nel piccolo centro di Fondo, immerso tra colori fulgidi che appartengono ad una Natura pressoché incontaminata, opera con dedizione e passione la Cooperativa Smeraldo.

E' proprio grazie a loro che si ha modo di assaporare una rara esperienza, quella di partire alla scoperta, letteralmente!, di uno dei più interessanti canyon italiani, il Rio Sass, esperienza che potremo gustare in tutta sicurezza insieme alla nostra famiglia grazie all'assistenza tecnica fornita dalle Guide.

Abbiamo già raccontato le magie di questo luogo su uno dei nostri volumi: la bellezza di una giornata spesa qui è senz'altro un'emozione che perdura nel tempo, perché in qualche modo visitare un luogo simile è anche una sorta di riconnessione con qualcosa che è più grande di noi...

Raggiungendo Fondo non avremo quasi modo di percepire ove sia il canyon né tantomeno di sbirciare al suo interno: sarà dal basso, infatti, che vi entreremo, scoprendolo passo dopo passo... Le case si affacciano sulla forra, che però quasi non percepiamo ancora: effettuate le messe in sicurezza ed indossati gli elmetti eccoci percorrere il breve sentiero che conduce all'ingresso, da dove tutto inizia a mutare!

Entrare infatti all'interno del canyon rappresenta già un'esperienza particolare ed interessante… tutto inizia a mutare, dalla luce ai suoni, dalla temperatura a ciò che i nostri occhi percepiscono: la roccia viva ci accompagna da un lato, mentre dall'altro sbirciamo tra le aperture, il canyon in basso, i fossili che le Guide ci indicano...

Presi da tutto questo iniziamo a camminare lungo la moderna passerella che, in completa sicurezza, ci consentirà di visitare l'interno del canyon senza distrarci: la guida ci racconterà la lunga storia di questo magico luogo, che vive oggi grazie all’attività della Cooperativa stessa. Negli anni questo incredibile spazio fu infatti utilizzato in modi diversi, incluso quello che la immaginava come una discarica a cielo aperto: dopo l'intervento da parte del Comune di Fondo, invece, è un ambiente perfettamente organizzato e godibile e riesce senza alcuna difficoltà a svelare a tutti la propria bellezza!

Scopriamo, in un continuo saliscendi (sono 600 gli scalini del percorso ma quasi non ce ne accorgiamo, presi come siamo dal contesto che stiamo scoprendo...), i disegni che la Natura è in grado di compiere anche laddove la luce arriva poco ed in modo parziale: le pareti, oramai scavate e lisciate dall'acqua nel corso del tempo, offrono striature di colore che paiono essere state dipinte; in alcuni punti ci troviamo quasi 'dentro' alla roccia viva, tanto si restringe, per poi allargarsi, il percorso scavato dall'acqua...

Godendo di tutto, anche del boato dell'acqua in alcuni punti, raggiungeremo una parte più ampia del canyon, dove non sarà raro incontrare alcuni animali che di questo luogo hanno fatto anche la propria dimora, primi tra tutti gli eleganti aironi.

Infine usciremo dalla roccia viva: guardandoci indietro sarà inevitabile sovrapporre l'aspetto esteriore del Canyon, ora di fronte a noi, con ciò che abbiamo vissuto sino ad una manciata di minuti fa, che di per certo rimarrà impresso nei nostri ricordi!

Come spesso accade, saremo sorpresi della differenza tra interno ed esterno, tra ciò che sembra e ciò che è!

Indichiamo come la durata dell'escursione sia da calcolarsi all'incirca su un tempo di un'ora e mezza e di come, a seconda dei diversi periodi dell'anno, sia possibile prendere parte anche alle varie attività abbinate alle visite guidate. Ad esempio durante i mesi di luglio e di agosto si potrà visitare la Latteria sociale oppure si potrà scegliere di prendere parte a visite che prevedono attività ludo-didattiche per bambini. Infine sarà sicuramente suggestivo partecipare alle visite in notturna a luce di lanterne…

In ogni caso è sempre obbligatoria la prenotazione, onde evitare di non trovare posto (i gruppi sono a numero massimo limitato!) oltre che per conoscere gli orari di partenza delle visite guidate!

Qualunque sia la soluzione da voi scelta siamo certi che questa sia una proposta decisamente interessante, per i più piccoli ma anche per i grandi!

Da non perdere poi il nuovo Museo La Casa dell’Acqua, inaugurato a dicembre 2016, uno spazio interattivo legato al tema dell’acqua, elemento principale del paesaggio di Fondo, che si trova accanto al centro visitatori del Canyon Rio Sass sopra al Mulino Bertagnolli nel rione “Giò a l’Aca”.

Periodo di apertura del Canyon: da Aprile a metà Novembre.

Cooperativa Smeraldo Scarl Piazza San Giovanni, 9 - 38013 FONDO (TN) - Tel. 0463/850000

www.canyonriosass.it

2 Comments

  • Molto interessante ci farò un salto appena possibile ma ci sono posti in zona per sostare con il camper vicino al canyon?

    • Gentilissima buon pomeriggio e grazie per il commento!
      A Fondo, località del Canyon potete sostare in piazza, vicino alle Poste; in zona vi sono altrimenti alcuni campeggi ed una signora ha segnalato un’area.

      Grazie e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *